Villa Medicea di Castello

pop_09-medicea_castello2

pop_09-medicea_castello2

«Voi lo avete conosciuto. Avete scritto di lui.»
L’osservazione dell’ambasciatore non colse Machiavelli di sorpresa. Rispose con un sorriso affilato, in parte celato dalle pieghe del cappuccio.
«Forse l’ho conosciuto. Forse ho solo immaginato tutto ciò che avrebbe potuto essere e non è stato. Chi può dirlo?»
Tornò a lasciar vagare lo sguardo sulle colline. Da dove si trovavano potevano scorgere le mura eleganti della Villa Medicea, i suoi terrazzi, i suoi cortili e le sue logge dove l’inverno sembrava non avere accesso. In uno di quei cortili un uomo e un bambino combattevano con dei bastoni in guisa di spade, simulando una battaglia furibonda.

Leave a Reply